Scrivere è facile, farsi leggere è difficile

Scrivere è facile, farsi leggere è difficile

Leggimi e fallo fino in fondo.

Qui troverai dei consigli che ti aiuteranno a rendere la tua scrittura più interessante.

Premessa

Premessa doverosa: la lingua italiana merita rispetto, in ogni suo utilizzo. In primis sul lavoro.
Quando comunichiamo abbiamo un duplice obiettivo: creare una relazione verso qualcuno e indurre questo qualcuno a fare qualcosa, che sia anche solo rispondere al nostro messaggio.

In particolar modo quando scriviamo, senza il lato fisico del contatto, abbiamo una priorità: che ci leggano! Sì, perché quando scriviamo per instaurare la relazione e per indurre qualcuno a fare qualcosa prima di tutto ci deve leggere.

Tutti scrittori e tutti lettori

Il primo assioma è che per effetto della digitalizzazione noi oggi scriviamo di più di 10-15 anni fa.
Mail, report, executive summary, presentazioni, brochure, siti, blog, messaggi, di tutto e di più.

Siamo sempre lì a scrivere. E quindi a leggere.

Come tuttavia ha ben detto Jakob Nielsen, guru della scrittura sul web, è vero che oggi scriviamo e leggiamo molto più che in passato, ma siamo davvero certi che si tratti di lettura e non di mera scrematura rapida, fatta con gli occhi, alla ricerca dei passaggi più importanti e di quanto possa interessarci?

Faccio un esempio: mettendo dei grassetti in questo articolo i tuoi occhi sono già andati dritti lì.

Siamo tutti “skim reader”: lettori veloci alla ricerca del “Quindi, queste righe dovrebbero interessarmi perché?”.

Volenti o nolenti oggi la maggior parte di quanto scriviamo non è letta, una parte minima è letta velocemente e una parte residuale viene letta veramente con attenzione.

Effetto: costi dilaganti che come ci mostra questa video infografica sono un peso enorme, insostenibile per ogni azienda, perché ne intaccano produttività e competitività.

 

Tre riflessioni.

Essere brevi non è un valore in sé: ma lo diventa se essere prolissi è un ostacolo alla leggibilità di quanto scriviamo.

Scrivere in modo corretto non è un valore in sé, forse, come oggi molti tendono a dire: la grammatica può subire deroghe, ma che succede se ci presentiamo a qualcuno che non ci conosce facendo numerosi strafalcioni? Che opinione si farà di noi e della nostra azienda? Quanto impatterà sulla nostra autorevolezza?

Immaginate da una parte uno stinco di vitello fumante con un intingolo e patate che lo circondano fumanti e un piatto di pesce spezzettato e sproporzionato. Al di là del gusto personale, a pranzo con 30 minuti di tempo e sapendo che dovrete tornare a lavorare che cosa mangereste?

Spesso spediamo degli stinchi e ci stupiamo che per quanto buoni poi non vengano mangiati.

Rendere “digeribile” agli altri ciò che scriviamo è una esigenza non più procrastinabile. Proposte respinte, equivoci, perdite di tempo hanno la loro causa in una scrittura poco fruibile.

Se volete mettervi alla prova fate questo test >>>.

 

http://bridgepartners.it



Lunedì, 13 Marzo 2017. Postato in Soft Skill, COMUNICAZIONE, Marketing vendite

Contatti

SviluppoManageriale è un portale realizzato da:
MLC Consulting SRL
Sede Legale: Via Stilicone 12 20154 Milano
Tel: +39 02 33220352
Fax: +39 02 73960156
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Chi Siamo

SviluppoManageriale vuole essere uno strumento di diffusione delle conoscenze relative alla gestione aziendale (Marketing, vendite, sviluppo delle Risorse Umane, supply chain e controllo di gestione) e un punto di incontro tra diversi attori ... leggi tutto