Formazione continua: corsi e allievi in aumento. Crescono le adesioni ai fondi interprofessionali

Formazione continua: corsi e allievi in aumento. Crescono le adesioni ai fondi interprofessionali

31 mila i piani formativi approvati nel 2014 e 2,6 milioni gli allievi che hanno partecipato alle attività educative: questi i dati che emergono dall’"XVI Rapporto sulla Formazione Continua in Italia", elaborato dall'Isfol per conto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

I piani approvati nel 2014 sono incrementati di 2 mila unità rispetto all’anno precedente, arrivando a coinvolgere oltre 59 mila imprese. Crescono in parallelo, soprattutto al Centro Nord, i beneficiari della formazione continua: fra i partecipanti prevalgono le donne, i giovani tra i 25 e i 34 anni rispetto alle altre fasce di età, i laureati sulle persone con titoli di studio inferiori e gli occupati sui disoccupati e inattivi.

La quota di popolazione adulta, compresa fra i 25-64 anni, che nel 2014 ha partecipato ad attività educativo-formative ha raggiunto l’8%, pari a 2,6 milioni di persone: una percentuale che rimane ancora al di sotto della media Ue, pari al 10,7%, ma in aumento dell'1,8% rispetto all’anno precedente. Fra i corsi più richiesti, quelli in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro e quelli per l'aggiornamento delle competenze, mentre la formazione in aula rimane la più utilizzata (76,4% dei piani), sebbene cresca il peso del training on the job e della formazione a distanza (5,5%).

Il rapporto Isfol registra inoltre un peso crescente del ruolo dei Fondi interprofessionali per il finanziamento della formazione continua: ad ottobre 2015 sono circa 930 mila le imprese aderenti al fondo, di cui il 41,6% sopra i 500 dipendenti, per un totale di circa 9,6 milioni di lavoratori e 400 milioni di euro gestiti (valore medio contributivo per lavoratore di circa 65 euro). Le adesioni sono cresciute ovunque, soprattutto tra le piccole e microimprese, anche se l'incremento maggiore, in questo caso, si è registrato nelle Regioni meridionali.

Il Sottosegretario al Ministero del Lavoro, Luigi Bobba, a margine della presentazione del rapporto Isfol ha commentato che l'aumento del numero delle imprese aderenti ai Fondi interprofessionali è un segnale positivo, nonostante l'attività sia ancora inferiore alla media europea, concludendo il suo intervento con l'auspicio che la formazione continua venga sempre più utilizzata come leva per la competitività delle imprese. Lo studio rileva infatti una riduzione del Pil meno accentuata nei Paesi dell’Ue dove i tassi di coinvolgimento dei lavoratori in attività di formazione continua sono più elevati.

I NUMERI DI ERGONGROUP

ErgonGroup è Ente di Formazione e Consulenza con un'offerta trasversale per servizi e strumenti di finanziamento utilizzati e con più di 2.000 clienti seguiti fino ad oggi. Riferimento per la formazione finanziata in azienda nel Nord e Centro Italia, il Gruppo dispone di sedi accreditate o certificate e di una importante rete di relazioni sul territorio, con partner istituzionali e scientifici.

Solo nel 2015 ErgonGroup ha progettato e ottenuto l’approvazione di 7 Conti di Sistema sul Fondo Fondimpresa-Avviso 4-2014, erogando in azienda 1.000 ore in media per ciascun piano su argomenti quali l’internazionalizzazione, l’innovazione tecnologica di prodotto e di processo, l’innovazione dell’organizzazione e la digitalizzazione dei processi aziendali.

Sono poi 80 i Conti Formazione, sia puri sia con contributo aggiuntivo, presentati da ErgonGroup e approvati nell’ultimo anno, con erogazione di una media di trenta ore per ciascun conto e un’offerta formativa trasversale, capace di soddisfare ogni esigenza delle aziende clienti.

 

Su Fondartigianato, nel 2015 sono stati 6 i piani aziendali presentati in Friuli Venezia Giulia e approvati, per 100 ore in media su ciascun piano, con argomenti principali l’informatica e il Controllo di gestione.

 

Sempre nell’ultimo anno, 10 i piani presentati da ErgonGroup e approvati su FormAzienda, con in media 240 ore per ciascun piano e principale argomento la Sicurezza. Ancora, 4 i piani approvati su Foncoop con 100 ore medie per piano e argomenti quali il D.lgs 231, la sicurezza e l’informatica e 3 quelli approvati sul Fondo FAPI, con erogazione di una media di 220 per piano su differenti tematiche quali la sicurezza e l’agroalimentare.

 

Ricordiamo inoltre i piani approvati su Fonditalia, su FonARCom aggregato con 230 ore e argomenti quali l’organizzazione aziendale, il Marketing e la Sicurezza e sul Fondo FAPI aggregato con 1.130 ore e tematiche quali la sicurezza, l’inglese e il controllo di gestione.

Questi i numeri di ErgonGroup che, con 30.000 ore di formazione erogate in azienda e 5.000 persone formate ogni anno grazie ad un network di oltre 90 professionisti che collaborano in modo continuativo, confermano, con indice di soddisfazione delle Aziende Clienti pari a 9,2/10, la mission del Gruppo: aiutare le aziende a crescere.

Di Lara Pizzone - Marketing e Comunicazione ErgonGroup

http://www.ergongroup.it

Giovedì, 30 Giugno 2016. Postato in Risorse umane, Risorse umane, Soft Skill

Contatti

SviluppoManageriale è un portale realizzato da:
MLC Consulting SRL
Sede Legale: Via Stilicone 12 20154 Milano
Tel: +39 02 33220352
Fax: +39 02 73960156
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Chi Siamo

SviluppoManageriale vuole essere uno strumento di diffusione delle conoscenze relative alla gestione aziendale (Marketing, vendite, sviluppo delle Risorse Umane, supply chain e controllo di gestione) e un punto di incontro tra diversi attori ... leggi tutto